giovedì 29 dicembre 2011

Sanremo 2012, lista (quasi) definitiva partecipanti

Sicuri sono Eugenio Finardi, Samuele Bersani, Emma, Francesco Renga, i Marlene Kuntz. Quasi certi sono Lucio Dalla , Gigi D'Alessio, Syria, Morgan, Fabio Concato, Nek e gli Afterhours. In attesa di avere la definitiva conferma il 10 gennaio quando i 14 nomi saranno ufficializzati.

Nuovo disco per gli Scissor sisters



Si chiamano Scissor sisters, in onore ad una, ehm, posizione amorosa. Sono divenuti celebrissimi con la loro I don't feel like dancin', brano del 2006. Pensate che quello era già il secondo album, il primo disco in Italia non penso sia arrivato oppure non se l'è filato nessuno.

Poi nel 2010 nuovo album, guidato da fire with fire. Io sinceramente preferivo il singolo del 2006, comunque tutto ciò per dirvi che nel prossimo anno arriva il nuovo disco. Il 2 gennaio su BBC sarà trasmessa un'anteprima del singolo Shady love, come da loro dichiarato su Facebook. Per ora non si sa altro, se non che il nuovo disco sarà un ritorno alle origini, come da loro dichiarato sempre sul social network.

E con questo vi saluto, vi auguro di passare un capodanno all'insegna della musica. Festeggiate, ma sempre con la testa sulle spalle, ci si rilegge fra alcuni giorni.

mercoledì 28 dicembre 2011

Hitparade 24/12


Eccoci per un altro appuntamento, grazie ai dati di Chartitalia. Avviso già che settimana prossima non ci sarà alcuna hit parade, dato che mi prendo alcuni giorni di vacanza.

Ecco i Vintage trouble, dal nome danno l'idea di far musica di un tempo e difatti la loro Nobody told me sembra un pezzo del passato come sonorità, ma allo stesso tempo è qualcosa di nuovo, niente riciclo di pezzi del passato. Sembrano bravi, speriamo riescano andare oltre la 98° posizione. Nuova canzone per Fiorella Mannoia, io non ho paura (88) anticipa l'uscita del nuovo disco di inediti. Nuovo pezzo di Gianluca Grignani, Natura umana (87) è il secondo singolo del cantautore.

Michael Bublé senza confini, ora ha rifatto l'Ave Maria di Schubert (78). Sempre lui in varie posizioni, per l'uscita del suo disco natalizio: la più alta è It's beginning to look a lot like Christmas (68). Ecco il ritorno di Elisa, con Love is requited (51), colonna sonora del film "Un giorno questo dolore ti sarà utile". Quindi a questo giro l'artista ha prediletto la lingua inglese che l'ha resa famosa al tempo. Bellissimo il rifacimento dei Subsonica, insieme a Battiato - autore del brano originale -: Up patriots to mars entra in alto, posizione 36. Una posizione in più per la coppia Professor Green Dolcenera nel brano Read all about it (Tutto quello che devi sapere).

Nella top 10, stabile Venditti col brano Unica. Sale in posizione 9 Amy Winehouse con Our day will come: ho scoperto che era una cover, ammetto che non lo sapevo. Anche Ligabue torna in top 10, 8° con Ora e allora. Non so come, ma resiste Eclissi nel cuore (7) di L'Aura e Nek, 6° without you di Guetta e Usher.

Rihanna e Calvin Harris con we found love, 4° Paradise dei Coldplay, perde il secondo posto Adele: la sua Someone like you ora è 3°. 2° Michel Telò con Ai se eu te pego!. Potrebbe anche insidiare la testa di Tiziano Ferro, che però è primo questa settimana con La differenza tra me e te.

martedì 27 dicembre 2011

Italia patria di artisti - Alex Britti

Io e Alex non ci siamo subito capiti: all'inizio mi è sembrato un tormentone del momento, uno di quei fenomeni musicali che esplodono col tormentone estivo, per poi sparire. Difatti se ricordate, nel 1998 esordì con Solo una volta ( o tutta la vita), canzone che non capii, la considerai un banale tormentone estivo. Invece apprezzai già di più Gelido, secondo singolo, ma ancora non mi ispirava come cantautore.

Poi eccolo a Sanremo, dove vinse come nuova proposta grazie al brano Oggi sono io: questo brano gli valse un altro grosso successo e gli permise di farsi conoscere ancor più dal pubblico.




Nel 2000 ecco il secondo album ed ecco che di nuovo Britti è tornato a non piacermi. Il brano La vasca non l'ho compreso: va bene fare musica spensierata, però boh, non capivo il senso, il significato; 1 su un milione era di sicuro di maggior interesse, poi eccolo di nuovo all'Ariston. La canzone da lui presentata mi ha colpito molto,  Io sono contento tuttoggi per me è uno dei brani che più mi piace ascoltare, anche in virtù di mie ragioni personali.




Arriva il 2003 ed eccolo col brano che forse mi ha fatto finalmente apprezzare questo artista. 7000 caffé è davvero una canzone interessante, aperta da un ottimo giro di chitarra, dove mostra la sua bravura con lo strumento. Il disco tra l'altro contiene la stupenda Lo zingaro felice: ascoltate il testo e potrete apprezzare a pieno questo brano.







Quell'anno Alex Britti fece un tour dove cantava accompagnato solo dal suo piede e dalla chitarra: accompagnamento semplice, è così che si vede il valore di un artista. Non a caso nel 2007 è il secondo artista italiano - dopo Giorgia - ad avere l'onore di registrare un concerto unplugged di Mtv.




Facciamo un passo indietro: nel 2005 ecco Festa, album di cui io apprezzo soprattutto l'omonimo singolo, dove si parla della vita di alcune persone che, per un motivo o l'altro, vivono sole e sono costrette a far festa sole. Infine ecco nel 2009 .23, il cui singolo più famoso è Piove. Dopo il greatest hits di quest'anno, ora speriamo che esca presto un suo disco di inediti.

Di certo ad oggi è un cantautore di gran calibro, un punto fermo della musica italiana: bravo paroliere, ottimo con la chitarra, anche la voce non gli manca, insomma è un artista completo.

sabato 24 dicembre 2011

Canzone del passato - Band Aid - Do they know it's Christmas time



Bob Geldof una volta ha detto che non riesce più a sopportarla, a furia di averla sentita. Però, visto il progetto benefico dietro ed anche siccome questo è un pezzo pieno di stelle della musica, pronte a cantare insieme. La canzone è il classico pezzo di Natale con un messaggio umanitario. Riconoscete tutti i cantanti nel video?

Visto che oggi è la vigilia, approfitto di questo post per augurarvi un Natale pieno di tranquillità, pace e, perché no, musica :-D

venerdì 23 dicembre 2011

Hitparade 17/12



Eccoci per un altro appuntamento settimanale, siamo sotto Natale e si regalano pure i Cd: vediamo cosa va per la maggiore, chi sarà in testa questa settimana? Un ringraziamento anche a Chartitalia: non so se mi legge, io gli faccio tanti auguri, dato che siamo sotto le feste.

Posizione 98 per Flo Rida con Good Feeling, un mix di hip pop e dance, niente di che. Alessandra Amoroso si fa in 4, difatti ecco 4 brani nuovi in classifica, tra cui Prenditi cura di me (77). Terzo singolo per Raf, ecco Controsenso: ad un primo ascolto sembra simpatica, fa sempre centro. Arriva dal nulla Lana del Rey, con questa canzone Video game (53): la canzone è bellissima e potrebbe essere la prima di una lunga serie per questa artista.

In posizione 51 ecco il secondo singolo di Adriano Celentano, che in questo album si è fatto aiutare da numerosi artisti. Questa canzone, Non so più cosa fare, vede la voce di Celentano, Jovanotti, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro e Franco Battiato. Poi aggiungiamo che le musiche sono curate da Manu Chao, che mega gruppo.

Ed eccoci alla top 10. Sono proprio contento di trovare in posizione 10 Antonello Venditti con Unica, salito 5 posizioni rispetto a settimana scorsa. James Morrison ora è 9° con I won't let you go, mega salto di Ora di Jovanotti dalla 45 all'8° posizione. Ancora eclissi nel cuore, perde una posizione ed è 6°.

Without you è in calo, ora è 6°,  5° Rihanna, 4° Coldplay con Paradise. Si inserisce prepotentemente Michel Telo con la canzone che sta diventando un tormentone nei festeggiamenti dei calciatori, oltre che tormentone radio: Ai si eu te pego! è 3°, a me non piace ma il suo ritmo prende, entra in testa e non esce più, impressionante e alla lunga si fa pure cantare. Adele resta 2°, Tiziano Ferro vive la seconda settimana in testa. Ma occhio che Telo potrebbe anche puntare la testa se continua così.

giovedì 22 dicembre 2011

In seconda battuta - Dusty Springfield vs Diana Krall

Oggi musica sul velluto, parliamo di una canzone di gran classe quale The look of love. Inizialmente scritta nel 1967 dal pianista Burt Bacharach e dal paroliere Hal David, fu interpretata da Dusty Springfield. Questa cantante tentò dapprima nel 1965 di farsi conoscere a Sanremo, poi tornata in Inghilterra riscrisse in inglese Io che non vivo senza te, trasformandola in You don't have to say you love me, una canzone che io adoro.



Ma torniamo a the look of love: questo pezzo fu scritto prima come colonna sonora strumentale di 007 Casino Royale. Poi Hal David mise le parole: eccovela.




Il pezzo tra l'altro è stato colonna sonora recentemente di una pubblicità di un famoso marchio di merendine. Sempre recentemente Diana Krall ha rifatto la canzone. Lei è una delle maggiori esponenti del Jazz, con vari Grammy vinti e 8 album alle spalle.

Nel 2001 pubblicò un disco dal titolo omonimo "The look of love", dove ripropose una sua rivitazione della canzone.




E' davvero dura dire quale delle due sia migliore, secondo me infondono entrambe una grande emozione nell'ascoltarle, sono le classiche canzoni che scaldano l'ambiente.

mercoledì 21 dicembre 2011

Nuovi dischi: Paul Mc Cartney e Pino Daniele



Riunisco in un'unica news le notizie di due album in arrivo nel 2012. Il primo è il lavoro dell'intramontabile Paul Mc Cartney, che proporrà un disco di cover, con i brani che hanno al tempo influenzato lui e John quando componevano per i Beatles. L'album conterrà due inediti cantati dal baronetto insieme a due altri mostri sacri della musica. My valentine, brano che dà anche il titolo del disco, in uscita il 7 febbraio, sarà cantata con Eric Clapton. Stevie Wonder invece duetterà con Paul in Only our hearts.

Altra pietra miliare della musica, stavolta italiana: parliamo di Pino Daniele. Il prossimo anno vedrà la luce La grande madre, nuovo lavoro di inediti, che uscirà il 20 marzo. Pino poi partirà in tour per l'Italia - e non solo -, con varie date. Si comincia da Cesena il 24 marzo, chiuderà negli Usa, a New York il 7 giugno e a Boston il 9. Dev'essere suggestivo vedere Pino Daniele nella cornice statunitense.

martedì 20 dicembre 2011

Flash: concerti in tv stasera: Zucchero, Bublé e Capossella

Serata per gli appassionati di musica e per i fan di Zucchero, Vinicio Capossela e Michael Bublé. I fan di Fornaciari potranno ascoltare questa sera l'ultimo live del tour Chocabeck World Tour 2011, in diretta su Rai2, dalle 21.10

Invece Italia 1 offre alle 23.30 un concerto di Michael Bublé, in veste natalizia: difatti potremo sentire i suoi arrangiamenti delle celebri melodie natalizie. Se non vi basta, sempre Italia1 trasmetterà Vinicio Capossela, dall'auditorium Parco della musica a Roma.

In seconda battuta. Marilyn Manson vs John Lennon.

che "il reverendo" abbia una discreta cultura musicale è innegabile. è innegabile, inoltre, che nonostante la controversa personalità (che sostengo sia artefatta solo per vendere "qualche disco in più") abbia anche delle doti artistiche non indifferenti. dopo averci lasciato con la cover dei depeche mode (personal jesus) eccolo qui in questa canzone di john lennon. personalmente mi piace la sua versione. eccola qui.


Cosa resterà del 2011



Siamo alla fine dell'anno, tempo di bilanci, anche musicali. Cosa si può salvare musicalmente parlando? Una volta facevamo prima a dire cosa non ci piaceva, oggi invece pare che dobbiamo stare a contare cosa salvare. Allora metto a ruota libera qualche artista o canzone che ho apprezzato.

Comincio con Adele: anche il più miope dei lettori avrà capito quanto io apprezzi questa artista, che seguo dai tempi del primo disco. Un'altra artista che mi pare partita col piede giusto è Jessie J, con un singolo tormentone che ha permesso a lei di mostrare il suo talento. Tra i nuovi talenti, come non segnalare anche Aloe Blacc, la cui I need a dollar ha reso celebre? Mi piace il suo rap semplice, non sembra il classico rapper che vuole menarsela per milioni di dollari o per una vita da nababbo; tutt'altro lui esprime il vero rap della strada, chiedendo un dollaro. Quest'anno ci ha reso anche orfani di Amy Winehouse, un vero peccato per la musica: al di là dei suoi eccessi, il talento e la voce non le mancavano, le sue canzoni postume lo hanno dimostrato.

Un altro rapper che ho gradito moltissimo è Cee lo Green: a parte la mitica Fuck you, anche gli altri singoli sono stati all'altezza, penso e spero che lo sentiremo spesso.L'Italia? Eeeh - sospiro -, in Italia non vedo così tanti nuovi artisti in grado di spaccare. Ci dobbiamo affidare ancora alla vecchia guardia, agli artisti già consolidati come Ligabue, o anche la nuova Dolcenera - più pop e meno gorgheggi -. Poi i ritorni di Giorgia e Tiziano Ferro, Jovanotti o i Modà. Mengoni potrebbe essere il giovane di domani, il talento non gli manca, a me personalmente non piace, ma questo è solo il mio punto di vista.

E a voi? Cos'è piaciuto? E cosa meno? Ditemi la vostra.

lunedì 19 dicembre 2011

In seconda battuta. Trans - Siberian Orchestra.

buon natale gente.


Italia patria di artisti - Alex Baroni

E partiamo subito con la A, dove abbiamo Alex Baroni, un artista purtroppo prematuramente scomparso che ha lasciato tristi fan come me. Lui è stato un artista che oggi avrebbe potuto essere sulla cresta dell'onda. Purtroppo ha sempre faticato a farsi notare, caratteristica tipica di chi rifiuta i motivetti banali preferendo canzoni d'autore per intenditori, poco apprezzabili dalla massa.

Oltre che bravo scrittore, Alex è stato anche una voce straordinaria, emozionava sempre sentir tenere certi acuti: questo lo ha reso un artista completo. Io ho potuto sentirlo in radio con Ce la farò, brano intenso dove ho potuto ammirare per la prima volta la sua voce. Poi eccolo a Sanremo giovani, dove non vince ma ottiene vari premi della critica con Cambiare.



Il primo disco, intitolato come lui, raccoglie tra le altre anche la canzone Scrivi qualcosa per me e Male che fa male, una sorta di preghiera che penso possa piacere anche a chi credente non è.

1998, nuovo disco e nuova partecipazione a Sanremo con il brano Sei Tu O Lei (Quello Che Voglio): la casa discografica non ha scelto per lui il brano migliore del disco, anche se comunque è piacevole da sentire. Migliore di gran lunga è Onde, forse la canzone che ha dato maggior fama all'artista.




Man mano l'artista comincia anche a farsi conoscere anche all'estero ed ecco nel 1999 il terzo disco, Ultimamente, che contiene tra le altre Pavimento liquido. Non fa in tempo a pubblicare il 4° disco, il 19 marzo 2002 subisce un incidente mortale. La notizia ricordo che provocò molta tristezza nei fan, la stessa Giorgia, sua fidanzata al tempo, dedicò la bellissima Marzo, un testo che fa venire il magone a leggerlo e allo stesso tempo emoziona. Dopo la sua morte, è stato organizzato un bellissimo live a Milano al Duomo dove molti suoi amici artisti hanno cantato le canzoni di Alex. Infine, ecco che nel 2004 è uscito l'album postumo, preceduto da una raccolta. E per chi volesse pensare male, ricordo che i soldi ricavati dai lavori postumi, sono andati alla fondazione, a nome di Alex Baroni, che raccoglie soldi per beneficienza. Tra le canzoni postume, mi piace molto Speriamo, estratta dalla raccolta semplicemente. Eccovi un passaggio che adoso di questa canzone.
Spero poi che basti un'alleanza fra i Pesci e il Leone per far sì che il Cancro resti solo un segno zodiacale.

domenica 18 dicembre 2011

roulette.

mi lascio cullare dai ricordi. affronto il presente strizzando l'occhio al passato. e se lo strizzo è anche perché qualche volta mi viene l'occhio lucido. sarà il natale, saranno le lucine e i film pieni di sorrisini e buonsenso, non so. comunque la canzone di oggi è questa.


sabato 17 dicembre 2011

Canzone del passato - Mariah Carey - All I want for Christmas



Mariah Carey ci ha abituato ultimamente alle canzoni per Natale, ebbene questa è la prima canzone natalizia, che le è valsa molte vendite e molta fama. Come spesso succede nelle canzoni pop, le canzoni di Natale parlano d'amore. Se settimana scorsa vi ho parlato di Last Christmas, canzone di un amore finito male, a sto giro si parla di una dichiarazione d'amore sotto l'albero.

venerdì 16 dicembre 2011

Bastard sons of Dioniso



Chi sono questi chiederà qualcuno? Sono una band rock diventata famosa con XFactor, loro malgrado. Già perché leggendo una loro intervista, loro non volevano andarci, ma poi sono stati convinti dal'azienda produttrice. Lì sono diventati famosi, sono arrivati secondi - parlo dell'edizione 2009 -, poi però la Sony voleva singoli da buttare in radio.

Alla fine loro hanno mollato, non volendo proporre un prodotto da radio, per le masse. Così dopo due dischi con la Sony, ora ecco un nuovo lavoro portato avanti indipendentemente. L'ultimo album si chiama Per non fermarsi mai, contiene anche la cover Tomorrow never knows dei Beatles. Ora sono in tour, io ho potuto sentire alcune esibizioni, la loro musica sembra interessante, ideale per chi ama il genere rock pesante.

giovedì 15 dicembre 2011

Hitparade 10/12



Ed eccoci ad un altro spazio settimanale per la classifica, offerta da Chartitalia.

In posizione 99 ecco Florence + the machine. All'estero già da mesi gira in alto in classifica Shake it out, da noi invece arriva solo ora, molto bello come pezzo, meriterebbe molto più di questa posizione. Snoop Dogg, Wiz Khalifa e Bruno Mars 76° con Young, wild & free, un classico pezzo hip pop senza infamia né lode. Posizione 75 per il duo Ghost con Dimenticami. Ecco l'album di Tiziano Ferro, che fa entrare varie canzoni in classifica e fa fare anche.. ve lo dico dopo :-D La new entry più alta è per L'amore è una cosa semplice, 24°. Segnalo anche in posizione 71 Karma con John Legend.

Ecco in posizione 49 Bob Sinclair e Sophie Ellis-Bextor con Fuck with you, potrebbe diventare un tormentone come spesso succede con i pezzi di Bob Sinclair. Se poi mettiamo che ci sono messaggi piuttosto, ehm, espliciti, secondo me questo pezzo farà successo.

Ed eccoci alla top 10, 10° Negrita per Brucerò per te, 9° per Michel Telò, cantante brasiliano divenuto famoso con Ai si eu te pego!, brano che deve la sua diffusione al giocatore Neymar. 8° Ligabue con Ora e allora, entra nella top 10 con 9 posizioni guadagnate. James Morrison 7°. L'Aura e Nek 6° con Eclissi del cuore.

We found love con Rihanna e Calvin Harris è 5°, Without you di Guetta e Usher è 4°, Paradise dei Coldplay rimane 3°. Adele scende al secondo posto e Tiziano Ferro passa in testa con La differenza tra me e te: prevedibile, dato che quando escono gli album, anche i singoli hanno una nuova spinta. Vedremo settimana prossima se riuscirà a rimanere in cima alla classifica.

mercoledì 14 dicembre 2011

il più grande spettacolo dopo il big bang.



c'era questo ragazzo qui che è morto per 5 euro all'ora. morendo 200 volte avrebbe accumulato una buona busta paga.

c'era questo ragazzo che "è morto costruendo una festa". sì vabbè, ma non mi sto divertendo!

c'era questo ragazzo che se non fosse morto durante il tour di jovanotti sarebbe stato solamente un altro povero sfigato morto di lavoro.

cherubini, fai finta di cacciare almeno una lacrima, fai finta che almeno te ne freghi almeno una puntina di cazzo.

(questo post è uscito anche qui)

Sanremo 2012, Ecco il regolamento e.. Celentano



Oggi è stato svelato il regolamento di Sanremo 2012: 14 big, 10 arrivano in finale. Le canzoni in gara saranno due, difatti a fianco all'inedito si aggiunge un pezzo noto, che sarà interpretato il 16, per la serata dedicata all'Italia, insieme ad un artista straniero, che canterà in inglese parte del testo. Insomma si ricalca un po' alla serata speciale dello scorso anno, andando a ripescare l'idea in voga qualche anno fa, ovvero far cantare un po' in italiano un po' in inglese un pezzo: negli anni 80 c'era un super ospite straniero che duettava col big in gara, proponendo la canzone del festival in doppia lingua.

I giovani invece arriveranno da Sanremo social (8), da Area Sanremo e, novità assoluta, da Facebook. Per Area Sanremo già selezionati i due artisti,  i Bidiel e gli Io ho sempre voglia. In finale andranno 4 giovani.

Altra notizia, annunciato un super ospite d'eccezione, Adriano Celentano. In passato ha alzato share vertiginosamente quando è salito sull'Ariston, un anno riuscì a tirar su un Sanremo dagli ascolti flop come quello di Renis e la Ventura. Vedremo cosa farà, se canterà con l'amico Morandi, se farà il suo sermone o cos'altro farà.

martedì 13 dicembre 2011

Il meglio del 2011 secondo Billboard



A fine anno come avviene di solito, ecco che arrivano le classifiche che fanno un bilancio di questo 2011. Billboard è specialista in questo campo, ne ha fatte diverse, diamo una sbirciata.

L'artista dell'anno è Adele, non poteva che essere altrimenti. Rihanna seconda, Katy Perry terza, Lady Gaga 4°. Tra le novità, Pitbull è 17°, Cee lo Green 30°. In classifica anche Michael Jackson, 33°.

La miglior canzone? Sempre di Adele, Rolling in the deep canzone dell'anno. Al secondo posto Party rock anthem di LMFAO, Katy Perry terza con Fireworks.

Insomma una Adele che trionfa letteralmente quest'anno nelle classifiche. Tra l'altro anche nei best album si impone, il suo 21 è il primo del 2011. Al secondo posto Speak now di Taylor Swift, terza Lady Gaga con Born this way.

lunedì 12 dicembre 2011

Italia, patria di artisti

Questa frase è più di un luogo comune, l'Italia ha un grande patrimonio di cantautori, peccato solo che siano poco filati all'estero. Purtroppo la lingua non gioca a nostro favore, chi si sbatte ad ascoltare una canzone in italiano? Fa niente che noi apprezziamo a volte pezzi in inglese di cui ignoriamo il testo o comunque di cui abbiamo un'idea nebulosa - quando l'abbiamo -.

Poi lo stile musicale italiano tipicamente bada più al testo, al contenuto, alla voce: l'accompagnamento spesso è solo un contorno, ecco anche perché la nostra musica espatria poco. Però ci sono, spesso poco filati dalle radio o passati giusto quel che serve, i cantautori nostrani sono tanti.

Io sono grande appassionato di musica italiana, da piccolo ascoltavo Radio Italia, salvo poi decidere di internazionalizzarmi per espandere il mio campo di conoscenze. Quindi vorrei iniziare una rubrica dedicata agli artisti dello stivale. Penso che andrò in ordine alfabetico - ma non è una regola fissa - e comunque non seguirò le regole di mercato: per dire alla P tutti si aspettano la Pausini, io invece parlo di Max Pezzali - che non è un pirla comunque -. Alla F? Tiziano Ferro? Forse, ma perché no Eugenio Finardi? Insomma vado solo di miei gusti. Altra regolina: mediamente la lettera sarà il cognome, ma se non trovo nulla di interessante, o salto la lettera oppure uso il nome - imbroglio insomma :-P -.

Ok, mi sono dilungato nella presentazione della rubrica, a sto punto vi lascio con un video dove ci sono molti artisti uniti insieme. Adoro questa canzone sia per il fine benefico, sia per il fatto di poter vedere insieme così tanti artisti insieme.


sabato 10 dicembre 2011

Canzone del passato - Wham! - Last Christmas



Da oggi fino a Natale, lo spazio delle canzoni di Natale si tinge dei colori dorati di Natale. E così oggi la canzone del passato oggi è dedicata ai Wham e alla loro Last Christmas. Il testo in realtà è diverso dalle classiche canzoni natalizie perché al di là del clima tipico da festa, la canzone non parla del 25 dicembre in essere, ma è un testo d'amore. Insomma c'è sì il Natale, ma ha un ruolo secondario. L'aspetto bello di questa canzone è che se la senti distrattamente, potresti pensare "Oh ecco la solita canzone con campanelli, suoni soavi, la voce tipica dei pezzi di questo periodo.

Ma ascoltate il test, si parla appunto di una delusione d'amore subita a Natale, quindi dietro all'apparente felicità si nasconde una canzone tuttaltro che felice, direi malinconica, triste. E bravi i Wham, geniali e non banali, nemmeno a Natale.

venerdì 9 dicembre 2011

Hitparade 03/12



Con un po' di ritardo, ecco la classifica settimanale, offerta da Chartitalia.

Partiamo dalla posizione 92, occupata dai Litfiba con la canzone Squalo, singolo apripista del primo album di inediti dopo la reunion. In posizione 78 ecco Michael Bublé, che quest'anno si è messo barba bianca e cappello rosso: difatti abbiamo diverse cover nel suo stile di canzoni natalizie: All I want for Christmas (78), White Christmas (77), Silent night (75), Jingle Bells (64) con Puppini sisters. Poi ancora Santa Claus is comin' to town (58); infine la sua cold december night balza dalla posizione 86 alla 44. Silent night è una delle mie preferite, accende subito quel clima caldo natalizio che io amo, così la dedico a tutti i miei lettori, sperando che anche a voi possa infondere quel calore e quell'emozione che trasmette a me.



Nuovo albun anche per Cranberries, anticipato dal singolo Tomorrow (65): mi piace il nuovo pezzo, allegro e ritmato. Infine Ligabue porta in classifica i 3 canzoni dell'album Campovolo 2011. Posizione 17 per Ora e allora, inedito del disco; M'abituerò in posizione 45 ed infine 56° posizione per Sotto bombardamento, altro inedito. Questa è la mia vita rientra in classifica in posizione 62, gran bella canzone quest'ultima.

Ed eccoci alla top 10: Giorgia stabile in 10° posizione con è l'amore che conta, rientra in top 10 Negrita con brucerò per te (9). James Morrison 8°, Eclissi nel cuore di L'Aura e Nek 7°. Benvenuto di Laura Pausini 6°.

5° Without you di Guetta e Usher, we found love scende in 4° posizione. Paradise dei Coldplay sale in 3°, 2° Tiziano Ferro, sempre in testa Adele.

mercoledì 7 dicembre 2011

venerdì 2 dicembre 2011

Nomination per i Grammy



Sono state rese pubbliche le nomination per i Grammy 2012:  per Kanye West 7 nomination, 6 per Adele, Foo Fighters e Bruno Mars. Io ho più fiducia di questo premi, i cui vincitori sono scelti da una giuria di esperti e non da giuria popolare, dove è facile imbattersi in voti piuttosto discutibili.

Tra le nomination, le più interessanti riguardano l'album dell'anno, dove, tra gli altri, si sfidano 21 di Adele e Born this way di Lady Gaga; anche Rihanna presente con Loud. Per record of year, in lizza Rolling in the deep, Grenade di Bruno Mars e Fireworks di Katy Perry. Nessun italiano candidato quest'anno.

giovedì 1 dicembre 2011

Colonne sonore - Jennifer Lopez - Papi



Dopo il successo di On the floor in Italia, Jennifer Lopez ci riprova di nuovo con un pezzo che in Italia non ha lo stesso successo. Almeno fino a quando non si è deciso si mettere la bella Jennifer su un'automobile italiana e farle cantare questo pezzo mentre gira in città.

E la classifica ne risente perché grazie a questo spot, la sua canzone schizza su: l'altro giorno era ottava, con un balzo di 43 posizioni in su.Non a caso, stando ai dati di Wikipedia, in Italia un pezzo che sembrava già al tramonto, che è passato senza infamia né lode, ora sta trovando la sua gloria grazie allo spot tv.

La canzone in sé non è nulla di che, il classico pezzo da ballo senza particolare emozione e passione. Insomma non lo ricorderemo così tanto. Anzi, a parer mio è da un po' che la Lopez non si impegna con canzoni di rilievo, di quelle che anche a distanza di anni rimangono nei ricordi.

Articoli correlati